Interoperabilità

Regione Liguria gestisce attraverso il SITAR una base dati di metadati relativi alle informazioni cartografiche gestite.

L’infrastruttura di dati spaziali regionale (IDT) è costruita in modo da recepire gli obblighi di legge relativi alla attuazione della Direttiva INSPIRE (Direttiva 2007/2/CE) e le direttive nazionali. In particolare INSPIRE è una direttiva (2007/2/EC) del 14 marzo 2007 che stabilisce la costituzione di una infrastruttura di dati territoriali nella Comunità europea, per gli scopi delle politiche ambientali comunitarie e delle politiche o delle attività che possono avere ripercussioni sull'ambiente.

INSPIRE è basato su 5 principi fondamentali:

  • i dati territoriali devono essere raccolti una sola volta per essere gestiti in maniera efficiente;
  • deve essere possibile la perfetta integrazione dei dati provenienti da diverse fonti e la loro condivisione tra più utenti anche attraverso applicazioni specifiche;
  • deve essere possibile la condivisione di tutte le informazioni raccolte a tutti i livelli di governo del territorio;
  • l'informazione geografica deve essere facilmente e immediatamente accessibile;
  • deve essere facile comprendere quali dati geografici sono disponibili, come poterli utilizzare per un particolare bisogno e sotto quali condizioni possano essere acquisiti e utilizzati.

Dal punto di vista tecnico l’architettura INSPIRE si basa su standard internazionali, in particolare sugli standard ISO/TC211 per l’informazione geografica e suglistandard OGC e prevede una serie di azioni volte a favorire l’interoperabilità dei dati geografici a livello europeo, riguardanti in particolare:

  • la compilazione di schede di metadati secondo precise specifiche;
  • la predisposizione di servizi che permettano la ricerca, valutazione e scarico dei dati di interesse, sviluppati secondo precise specifiche basati sugli standard precedentemente indicati, con opportune estensioni relative a particolari specificità della realtà europea, per esempio la gestione del multi-linguismo;
  • l'armonizzazione dei dati secondo determinate “Data Specification” in modo da garantire la interoperabilità a livello semantico.

Inoltre la IDT regionale si integra con quanto previsto a livello nazionale (D. Lgs. 32/2010 e dal Decreto 10/11/2011) da RNDT (Repertorio Nazionale Dati Territoriali) strumento per ricercare, attraverso i metadati, i dati territoriali - e relativi servizi - disponibili presso le Pubbliche Amministrazioni, per valutarne l’idoneità allo scopo e ottenere le opportune indicazioni sulle loro condizioni di accesso e utilizzo. RNDT ha stabilito un profilo di metadati nazionale di riferimento, compatibile con INSPIRE e basato su ISO 19115/19119, tramite il quale descrivere le cartografie. RNDT eroga i servizi di catalogo conformi ad INSPIRE e permette sia la consultazione che la gestione, riservata alle Pubbliche Amministrazioni registrate, dei metadati.

La IDT regionale garantendo, in particolar, tre dei requisti RNDT e:

  • la compilazione di metadati che seguano le specifiche INSPIRE/RNDT;
  • l'alimentazione del RNDT con i metadati delle cartografie regionali;
  • l'implementazione di servizi cartografici (WMS/WFS/WCS/CSW) realizzati secondo le specifiche INSPIRE.

Il quarto la armonizzazione dei dati secondo quanto richieste dalle “Data Specification” INSPIRE è in fase di studio.

 

Regione Liguria - Piazza De Ferrari 1 - 16121 Genova

tel. centralino +39 010 54851 fax +39 010 5488742

numero verde gratuito Urp 800 445 445

note legalicredits

 

Regione Liguria - Piazza De Ferrari 1 - 16121 Genova

tel. centralino +39 010 54851 fax +39 010 5488742

numero verde gratuito Urp 800 445 445

note legaliredazione

 
 

Per offrire informazioni e servizi nel miglior modo possibile, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.